Mercato svizzero del lavoro in rialzo, nonostante le caute proiezioni economiche

 

Zurigo, 17 gennaio 2019 – Nel quarto trimestre del 2018, le imprese svizzere hanno pubblicato l’8% in più di posti di lavoro rispetto all’anno precedente. La situazione del mercato del lavoro rimane quindi a un livello molto elevato, come dimostra l’indagine scientifica del mercato del lavoro dell’Adecco Group Swiss Job Market Index del Servizio di monitoraggio dell’Università di Zurigo. A questo risultato hanno contribuito quasi tutte le categorie professionali, anche se in misura diversa. Rispetto al 2017, il numero degli annunci di lavoro è inoltre aumentato ovunque nelle macroregioni svizzere, soprattutto nella regione del lago Lemano, con un incremento del 18%, nella Svizzera orientale e nell’Espace Mittelland rispettivamente con un rialzo del 14% rispetto all’anno precedente. Lo slancio del mercato degli annunci di lavoro è continuato pertanto fino alla fine del 2018.

Nel quarto trimestre del 2018, l’Adecco Group Swiss Job Market Index è aumentato dell’8% rispetto all’anno precedente. In confronto all’ultimo trimestre, attualmente il Job Index rimane stabile con un rialzo del 2%. «Nonostante le proiezioni economiche cautamente positive per il 2019, verso la fine del 2018 la ricerca di personale da parte delle aziende ha continuato a crescere. Il mercato del lavoro svizzero ha quindi dimostrato uno sviluppo estremamente soddisfacente nel corso del 2018: Il valore medio annuo del Job Index per il 2018 è risultato superiore del 6% rispetto all’anno precedente. Paragonato alla media del 2017, tale risultato rappresenta il maggiore incremento registrato sin dal 2014», commenta Nicole Burth, CEO del Gruppo Adecco Svizzera.

Aumento della domanda di personale nel settore professionale dell’organizzazione e del management, nonché nelle professioni informatiche, nell’insegnamento e nei servizi pubblici

In quasi tutte le professioni, quest’inverno il numero di annunci di lavoro è aumentato rispetto all’anno precedente. Con un aumento di 23%, tale incremento è particolarmente elevato nelle posizioni manageriali e organizzative (ad es. specialisti quali responsabili di azienda, di divisione e di progetto): si tratta di un evidente sviluppo, iniziato già alla fine del 2017. Anche gli specialisti informatici, ad esempio gli sviluppatori di software, sono attualmente ancora più richiesti rispetto all’anno precedente, con un rialzo del 17%, un trend che constatiamo già da diversi trimestri. «I processi aziendali e di produzione vengono costantemente ottimizzati, trainati dalla digitalizzazione e dall’automazione. Al fine di implementare tali ottimizzazioni, le aziende continuano ad assumere personale nel settore professionale del management e dell’organizzazione nonché specialisti informatici», aggiunge la Burth.

Anche il numero di annunci di lavoro nelle professioni dell’insegnamento e dei servizi pubblici (ad es. insegnanti o assistenti) è aumentato in questo trimestre invernale, con un rialzo del 15% rispetto all’anno precedente e del 10% rispetto al trimestre precedente. «Considerando l’aumento del numero di bambini in età scolare nella maggior parte delle fasce d’età, tendenzialmente riteniamo che sarà richiesto un maggior numero di insegnanti», aggiunge Anna von Ow del Servizio di monitoraggio svizzero.

La regione del lago Lemano persiste a un livello elevato

La regione del Lago Lemano ha registrato il maggior incremento del numero di annunci di lavoro, seguita dalla Svizzera orientale e dall’Espace Mittelland, come mostra l’Adecco Group Swiss Job Market Index per le regioni. «Il trend positivo osservato in queste regioni già due anni fa ha continuato a svilupparsi», aggiunge Anna von Ow.

Di conseguenza, gli annunci di lavoro nella regione del lago Lemano hanno visto un incremento che si è protratto anche alla fine del 2018: le offerte di lavoro nel trimestre invernale in corso sono aumentate del 18% rispetto all’anno precedente. Ciò significa che, da oltre due anni, la regione registra un andamento positivo, costantemente a un livello elevato (+4%) in un confronto su base trimestrale. Tutte le categorie professionali hanno mostrato un incremento rispetto all’anno precedente. Con un rialzo del 29%, la domanda di personale è cresciuta a un tasso superiore alla media nei settori professionali dell’edilizia e dell’industria, laddove l’aumento è principalmente attribuibile agli impieghi nell’ambito delle costruzioni e della ristrutturazione. Riteniamo che i progetti infrastrutturali in corso nel settore professionale dei trasporti, nonché l’attrattiva che esercitano i centri urbani, abbiano contribuito a questo forte sviluppo. 

Anche nella Svizzera orientale e nell’Espace Mittelland, il trend positivo del 2018 è proseguito fino alla fine dell’anno: in entrambe le regioni è stato pubblicato il 14% di posti vacanti in più. Mentre le aziende della Svizzera orientale sono sempre più alla ricerca di personale nei settori professionali della tecnologia e dell’informatica (+21% rispetto all’anno precedente), le offerte di lavoro nell’Espace Mittelland sono aumentate maggiormente nei settori edile e industriale (+30%) rispetto all’anno precedente.

La Svizzera nordoccidentale, il grande agglomerato di Zurigo (rispettivamente +4%) e la Svizzera centrale (+3%) pubblicano attualmente un numero di posti di lavoro simile a quello dell’anno precedente. Anche rispetto al trimestre precedente, le variazioni sono minime.

L’importanza della stampa quale canale di pubblicazione è notevolmente diminuita 

In base alle nostre indagini aziendali, attualmente la stampa non svolge più un ruolo di primaria importanza per la pubblicazione di posti di lavoro vacanti. Di conseguenza, dal secondo trimestre del 2018, il numero di annunci diffusi tramite la stampa non è stato incluso nei calcoli del Job-Index.



 

GRAFICO

Evoluzione dell’offerta

d’impiego per professione

 

Evoluzione dell’offerta

d’impiego per macroregione

Evoluzione dell’offerta

d’impiego per professione

 

Indice globale e indici

parziali

 

Note sulla raccolta dati: ottimizzazione 

In seguito alle revisioni del Job Market Index del Adecco Group, alcune delle cifre incluse nel presente comunicato stampa sono leggermente diverse da quelle pubblicate precedentemente. Le revisioni servono ad adeguare l’indice al mercato del lavoro in continua evoluzione. Riguardano soprattutto l’assegnazione regionale delle inserzioni, l’assegnazione di ciascun titolo professionale alla rispettiva categoria e le inserzioni multiple di annunci di lavoro. Le revisioni dovrebbero ottimizzare l’indice. Tuttavia, le cifre pubblicate in precedenza non perdono in alcun modo la loro validità.