INDICE SVIZZERO DELLA CARENZA DI PERSONALE T1 2018

Zurigo, 23 maggio 2018 – Per continuare a crescere, l’economia svizzera ha bisogno di lavoratori professionisti. Molte professioni, tuttavia, registrano una carenza di personale qualificato. Nel primo indice svizzero sul tema, elaborato in collaborazione con il Servizio di Monitoraggio dell’Università di Zurigo, l’Adecco Group Svizzera illustra in quali settori professionali questa carenza è stata particolarmente sensibile nel primo trimestre 2018. A novembre 2018 sarà pubblicato lo studio completo.

RANKINGS

gesamtschweiz

Svizzera

Top 5

  1. Fiduciari
  2. Tecnici
  3. Ingegneri
  4. Professioni della medicina e farmacia
  5. Professioni dell’informatica

deutschschweiz

Svizzera tedesca

Top 5

  1. Tecnici
  2. Fiduciari
  3. Professioni della medicina e farmacia
  4. Ingegneri
  5. Professioni dell’informatica

 

lateinische_schweiz

Svizzera latina

Top 5

  1. Fiduciari
  2. Tecnici
  3. Ingegneri
  4. Professioni della medicina e farmacia
  5. Professioni dell’informatica

La digitalizzazione si sta diffondendo rapidamente e sta cambiando in modo radicale i profili occupazionali. Anche lo sviluppo demografico influenza i nostri mercati del lavoro: attualmente il numero dei pensionati è già più elevato rispetto a quello di chi entra nell’età lavorativa. Le aziende non sono in grado di coprire i posti vacanti. In base ai risultati degli studi effettuati, attorno al 2030 in Svizzera mancheranno all’appello circa mezzo milione di lavoratori.

«È quindi di fondamentale importanza per l’economia svizzera riconoscere fin da subito quali categorie professionali sono particolarmente colpite da questo fenomeno. Solo così settori economici e mondo politico potranno adottare misure appropriate. Siamo quindi lieti di aver messo a punto, in collaborazione con l’Università di Zurigo, un indice che mostra le tendenze e gli sviluppi nell’offerta e nella domanda di lavoratori qualificati» afferma Nicole Burth, CEO del’Adecco Group Svizzera.

Forte carenza di personale nel settore fiduciario in tutta la Svizzera

Nel primo trimestre del 2018 il numero più alto di posti vacanti per disoccupato a livello nazionale si è registrato nel settore fiduciario (esperti contabili, revisori, fiduciari, consulenti fiscali). Al secondo posto figurano le professioni tecniche (settore elettronico, meccanico, del riscaldamento, tessile, delle telecomunicazioni, tecnici dell’edilizia e dell’ingegneria civile), seguite in terza posizione dalle professioni in ambito ingegneristico (architetti, ingegneri edili, informatici, ingegneri elettronici, forestali ecc.). Al quarto posto troviamo le professioni della medicina umana e dell’industria farmaceutica (medici, farmacisti, assistenti in studi medici) e al quinto quelle informatiche. Le professioni in fondo alla classifica appartengono al settore tessile, della stampa e del magazzinaggio. La maggior parte è condizionata anche obbligo di annunciare i posti di lavoro vacanti.